Kazimir: serve una burocrazia più leggera nella Pubblica amministrazione

Una delle poche questioni su cui il partito di governo Smer-SD e l’opposizione sono d’accordo è la necessità di combattere la burocrazia dilagante nella società, scriveva l’altro giorno il quotidiano Sme. Anche se il governo sia di Iveta Radicova (2010-12) e il primo governo di Robert Fico (2006-10) si erano impegnati a ridimensionare la l’eccesso di burocrazia a tutti i livelli della Pubblica amministrazione non si sono in realtà visti finora cambiamenti di rilievo.

Il Ministro delle Finanze Peter Kazimir crede che il sistema debba cambiare per far sì che i cittadini che trattano con le autorità statali e locali non debbano più presentare gli stessi documenti due o più volte. Il che potrebbe essere realizzato attraverso la digitalizzazione dei servizi pubblici, che potrebbe essere finanziata dalle risorse (per quasi 1.000 milioni di euro) che l’Unione Europea ha stanziato proprio per questo scopo. Ma finora, scrive Sme, solo il 12% dei fondi disponibili sono stati tratti dal relativo Programma Operativo. «Purtroppo, la maledizione di questo paese è che negli ultimi 20 anni abbiamo investito centinaia di milioni di euro in sistemi IT che non sono compatibili tra di loro», ha detto Kazimir. Nonostante questo, il governo insiste sui suoi piani e intende unire una serie di uffici statali e comunali con il fine ultimo di ridurre la burocrazia, sottolinea il Ministro, portando a risparmi e a una migliore comunicazione tra lo Stato e i cittadini.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.