Il collasso greco può costare 700 milioni alla Slovacchia, e oltre 1 miliardo il prestito alla Spagna

L’Istituto di politica finanziaria (IHP) del Ministero delle Finanze slovacco ha calcolato quanto potrebbe costare alla Slovacchia un eventuale default della Grecia. Quando il default venisse annunciato, verrebbero attivate garanzie per 701 milioni di euro da parte slovacca, oltre ad altri 11 milioni per pagamenti di interessi perduti (circa l’1% del PIL in totale), da aggiungere ad ulteriori costi indiretti che potrebbero venire da una probabile recessione. In ogni caso, il totale di 723 milioni di euro, tra quest’anno e il prossimo (134 euro per ogni slovacco), andrebbero ad aumentare il debito pubblico slovacco di un punto del prodotto interno lordo.

Intanto analisti hanno fatto un conto di massima anche per la partecipazione della Slovacchia al prestito europeo per la Spagna di cui si parla in questi giorni che potrebbe valere 100 miliardi di euro. La garanzia in questione può pesare sulla Slovacchia per l’1,06% del PIL – l’1,22% se la Spagna fornirà anche una garanzia sul prestito che incassa. Per l’aiuto comunitario alla Spagna, che l’analista Dana Sparcikova di Postova Banka dice nell’ordine degli 80-100 miliardi, di cui alle banche spagnole andranno 50-60 miliardi per la loro ricapitalizzazione secondo stime di Fitch, oltre a una riserva di sicurezza per il futuro, la garanzia della Slovacchia dovrebbe stare intorno alla somma di 1-1,2 miliardi di euro. Un altro analista, Kamil Boros di X-Trade Brokers, dice che non crede «che l’aiuto abbia il potenziale di risolvere i problemi [della Spagna]». Il problema principale della Spagna, dice Boros, consiste nella sua incapacità di crescere senza aumentare il suo debito.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.