Disoccupazione giovanile: senza lavoro 12mila laureati e diplomati in più nell’ultimo anno

Il numero degli slovacchi disoccupati che non hanno mai avuto un lavoro a tempo pieno è aumentato nel primo trimestre del 2012 di quasi il 15,5% su base annua, secondo i dati emessi ieri dall’Ufficio di Statistica slovacco. Mentre il numero di disoccupati laureati e diplomati era pari a 78.300 nei primi tre mesi del 2011, la cifra è salita a 90.400 nello stesso periodo di quest’anno. «Nel periodo attuale, quando non cresce il numero di nuovi posti di lavoro, è più facile mantenere un lavoro che non trovarne uno nuovo», dice Michal Palenik dell’Istituto  per occupazione all’agenzia Tasr. È un momento difficile per i nuovi arrivati ​​sul mercato del lavoro», ha segnalato.

L’analista Lubomir Korsnak di UniCredit Banka ricorda che attualmente c’è abbondanza di candidati tra cui scegliere, così i lavoratori adeguano le proprie aspettative salariali alla situazione, e i candidati giovani e inesperti perdono il loro vantaggio competitivo dell’essere meno costosi. «Le aziende, alla fine, tendono a scegliere qualcuno con esperienza», ha detto Korsnak constatando un dato di fatto. L’analista non si aspetta del resto un miglioramento significativo nemmeno nel prossimo futuro. C’è un’unica soluzione secondo lui: stimolare la crescita economica. Tutte le altre misure si riveleranno temporanee e una tantum, ha detto.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.