Farnesina: velocizzata emissione dei passaporti per i connazionali all’estero

Meno burocrazia e più velocità per il rilascio dei passaporti agli italiani che si trovano all’estero. Dal 6 giugno è entrato in vigore un nuovo sistema informatico che riduce i tempi per lo svolgimento dei controlli di rito dagli attuali 15-30 giorni a pochi minuti, con un radicale accorciamento della durata della procedura di rilascio dei passaporti presso le Ambasciate e i Consolati italiani nel mondo. Lo ha annunciato la Farnesina nel briefing settimanale alla stampa questo mercoledì.

La procedura renderà più semplice la vita ai concittadini fuori dei confini nazionali. Attraverso il nuovo sistema si ridurranno i tempi necessari per i controlli e il ricevimento delle informazioni di eventuali cause ostative da parte del Ministero dell’Interno italiano alle autorità preposte a completare l’iter per il rilascio effettivo del passaporto.

Soddisfazione dal Ministro Giulio Terzi, che ritiene gli italiani all’estero «un patrimonio unico e il governo ha la massima attenzione per le esigenze delle nostre comunità fuori dall’Italia che costituiscono una risorsa da tutelare e valorizzare», ha detto il Ministro degli Esteri a commento dell’iniziativa. Le domande di passaporti sono una componente rilevante dell’attività della rete diplomatico-consolare italiana, che nel 2011 ha rilasciato oltre 217.000 passaporti sul totale di 1.437.000 documenti rilasciati dallo Stato italiano.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.