Tre partiti di opposizione vuole combattere le modifiche al secondo pilastro

I partiti di opposizione SDKU-DS, Most-Hid e Libertà e Solidarietà (SaS) faranno fronte comune con forme di protesta organizzate contro le modifiche predisposte dal governo di Robert Fico (Smer-SD) al secondo pilastro pensionistico che prevedono tagli alle contribuzioni sui conti personali di risparmio pensionistico – il cosiddetto pilastro di capitalizzazione – dal 9 al 3 o 4 per cento. Secondo l’opposizione, tale mossa comporterà una drammatica riduzione delle future pensioni. Il 70% delle persone che lavorano, sono le motivazioni dei tre partiti, saranno private di circa 600 milioni di euro.

«Se diviene realtà ciò che il Premier dice oggi – ma che non aveva detto prima delle elezioni – le pensioni per chi già lavora in futuro saranno messe in discussione», ha detto l’ex Ministro del Lavoro Jozef Mihal (SaS) in una conferenza stampa mercoledì. «Sosteniamo attivamente la petizione per raccogliere le firme dei cittadini che vogliono mantenere l’attuale tasso di contribuzione al 9%», ha dichiarato Ludovit Kanik (SDKU), che è colui che architettò il secondo pilastro quando Ministro del Lavoro. I partiti di opposizione, ha detto, hanno concordato l’istituzione di un comitato per coordinare le attività di protezione del secondo pilastro pensionistico così com’è. «Seguiremo da vicino tutte le attività del governo che porteranno a peggiorare le condizioni nel secondo pilastro», ha aggiunto il deputato Ivan Svejna (Most-Hid).

Secondo il quotidiano Sme, tutti i partiti dell’opposizione avrebbero dovuto incontrarsi per discutere del secondo pilastro, ma i rappresentanti dei due maggiori partiti, KDH Gente Comune (OLaNO) non si sono presentati. Il vice presidente di KDH Julius Brocka sostiene che SDKU, iniziatore dell’incontro, non si p accordato con loro per una data. Il leader di OLaNO Igor Matovic avrebbe, secondo Sme, che può unirsi alla discussione solo quando vedrà che tutte le parti dimostrano di avere la volontà di cooperare. Kanik invece spiega l’assenza di OLaNO dicendo che all’interno del gruppo vi sono diverse linee di pensiero.

La petizione alla quale si è fatto riferimento non è in realtà nuova, ma era stata iniziata già nel 2009 dall’associazione civile Sporitel (Risparmiatori). Kanik, che è delegato dall’associazione a parlare per loro, ha detto che i primi dati sul numero di firme raccolte saranno noti tra un paio di settimane.

(Fonti Tasr, Sme)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google