Delegato governativo per i rom: un comune non può abbattere baracche abusive

Il delegato del governo per le Comunità rom, Miroslav Pollak, ha affermato martedì che il suo dipartimento farà un’analisi giuridica dell’operazione di demolizione di baracche illegali rom nella città di Vrutky, nella regione di Zilina, che ha avuto luogo la scorsa settimana su richiesta delle autorità locali. Pollak ha detto ai media che il suo ufficio certo non sostiene la costruzione di baracche abusive sulla proprietà altrui, ma «è necessario sottolineare che la decisione di rimozione di un’abitazione può essere rilasciata solo da un giudice e non da un’autorità locale».

Il sindaco del villaggio, Miroslav Mazur, non è d’accordo. «Non esiste in Slovacchia nessuna definizione legislativa di “dimora”. Le baracche non sono considerate dalla legge sull’edilizia, che stabilisce chiaramente le condizioni da soddisfare perché un edificio sia ritenuto appropriato come alloggio», ha dichiarato Mazur.

Il comune di Vrutky la scorsa settimana ha abbattuto due baracche abitate e altri tre capanni utilizzati per il deposito di legna su terreni di proprietà della città. Secondo le leggi vigenti, i comuni non sono obbligati a fornire alloggio sostitutivo in casi come questo. Marek Hojsík del Fondo di sviluppo sociale aveva detto la scorsa settimana al quotidiano Pravda che l’autorità locale non avrebbe abbattuto le baracche. «Il diritto alla casa è un diritto fondamentale, necessario per la sopravvivenza, ed è al di sopra del diritto all’uso della propria proprietà, come è evidente dalle recenti decisioni della Corte europea dei diritti dell’uomo», ha detto Hojsík, suggerendo che gli abitanti abusivi rom avrebbero quindi potuto rivolgersi ai tribunali.

Gli abitanti della zona, che avevano a lungo lamentato problemi, hanno mostrato sollievo dalla demolizione. Ma secondo Pollak i problemi a Vrutky sono stati causati da rom che provengono da fuori, e consiglia al comune di istituire pattuglie rom e assistenti sociali per affrontare la questione sociale. Il villaggio, poi, dovrebbe attivarsi per costruire abitazioni economiche per i rom, per le quali potrà chiedere una sovvenzione allo Stato, ha detto Pollak. Secondo Mazur il precedente governo ha annullato le funzioni di assistente sociale, e la città, del resto, non ha terreni sui quali si potrebbero costruire alloggi di tipo popolare.

(Fonte Tasr, Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google