Penta acquisisce altre 40 farmacie, i farmacisti lamentano il via libera dall’Antitrust

La Camera slovacca dei farmacisti (SLeK) non è d’accordo con la decisione dell’Ufficio Antitrust che nella seconda metà di maggio ha approvato l’acquisizione di ulteriori quaranta farmacie da parte di Penta Investments tramite la sua rete Domov Zdravia. Secondo i farmacisti, anche se le circa 170 farmacie delle catene Dr. Max e Domov Zdravia (entrambe di Penta) valgono solo per il 7% del numero totale delle farmacie in Slovacchia, le attività del gruppo finanziario sono ormai estese in modo capillare a tutti i segmenti del sistema sanitario nel paese. Penta possiede anche l’assicuratore sanitario Dovera, un catena di policlinici e ospedali locali, e una di case di cura. C’è poi una possibile acquisizione di dieci ospedali regionali che è soggetta all’approvazione dell’Ufficio Antitrust. Il gruppo possiede inoltre il Mammacentrum S. Agata di Banska Bystrica, i laboratori Alpha Medical e si sta costantemente espandendo nelle singole aree di controllo. La camera fa notare che l’ulteriore concentrazione dei punti vendita farmaceutici in Slovacchia rischia di far chiudere decine di farmacie private.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.