Pravda: i diplomati dei licei trovano lavoro meglio degli specializzati

Una ricerca fatta da Pravda mostra che, nonostante tutti – governo e aziende – lamentano il numero eccessivo di studenti dei ginnasi e materie umanistiche, mentre i numeri sono insufficienti nelle scuole tecniche specializzate, la situazione forse non è esattamente così come viene descritta. Diversi esperti hanno affermato che i ragazzi del paese non vengono avviati correttamente al giusto indirizzo educativo e creano un mercato del lavoro drogato dai troppi laureati in discipline non scientifiche. Ma le statistiche, scrive il giornale, dimostrano che gli alunni delle scuole umanistiche hanno ancora molto più successo nella ricerca di un lavoro, mentre tanti giovani che hanno frequentato scuole di specializzazione sono invece disoccupati.

«Mi rifiuto di continuare a lasciare che le nostre scuole continuino a sfornare disoccupati», ha detto il Ministro dell’Istruzione Dusan Caplovic (Smer-SD) recentemente. Ma in realtà solo il 5,55% di coloro che concludono le scuole come i licei classici risultano essere stati disoccupati nello scorso mese di settembre. La disoccupazione tra i giovani che hanno frequentato scuole specializzate invece oscilla invariabilmente tra il 22 e il 32%.

Molto dipende da quali sono le materie di insegnamento di queste scuole tecniche, per la verità, perché gli istituti che preparano lavoratori nel settore tessile, per esempio, producono un gran numero di disoccupati dato che questo comparto industriale è calato molto in Slovacchia. Dall’altra parte, invece, ci sono le scuole che addestrano gli operatori al tornio, ramo in cui il paese è disperatamente a corto. L’Associazione dei sindacati dei datori di lavoro (AZZZ) dice, attraverso il suo vice presidente Jan Zacko, che la maggior parte degli studenti ginnasiali prosegue gli studi all’università. È questo il motivo per cui sono pochi quelli di loro che sembrano disoccupati.

(Fonte Pravda)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.