In corso studi per ridurre le scienze umanistiche all’Accademia delle Scienze

Sta crescendo l’incertezza sul futuro dell’Accademia Slovacca delle Scienze (SAV), in particolare per le branche umanistiche, che sembrano destinate a subire varie fusioni, secondo quanto riporta il quotidiano Pravda oggi. Si stanno diffondendo speculazioni da quando è stato indicato che SAV potrebbe essere trasformata in una istituzione di servizio pubblico. Pradva ha appreso che i 20 istituti umanistici di SAV potrebbero essere ridotti in un prossimo futuro a soli cinque organismi. Ad esempio, si pensa che l’Istituto di Archeologia e Storia possa essere integrato con l’Istituto di Studi Orientali. Nonostante il presidente di SAV Jaromir Pastorek abbia preso le distanze da queste voci, il quotidiano afferma che ci sono piani già in corso di elaborazione portati avanti dai responsabili dei vari dipartimenti umanistici senza che gli stessi capi degli istituti ne sappiano nulla. Se è vero, ha detto il direttore dell’Istituto di Teatro e Filmografia, Dagmar Podmakova, la questione «è destinata a portare alla resistenza. I capi dell’istituto non sono bambini piccoli, devono essere consultati, ed è necessario il loro accordo per qualunque modifica. Mi rendo conto che l’Accademia deve cambiare, ma se questo viene fatto senza un dialogo, è una perdita di tempo», ha detto la Podmakova.

(Fonte Pravda)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.