Commissione UE: la Slovacchia deve migliorare istruzione e occupazione

Secondo un rapporto pubblicato ieri 30 maggio dalla Commissione Europea, la crescita economica della Slovacchia dovrebbe raggiungere l’1,8% nel 2012. Bruxelles ritiene che l’economia slovacca continua ad essere dipendente dalla domanda estera, che ha portato a una minore crescita nel 2012. Cita inoltre diverse gravi minacce, come l’alto tasso di disoccupazione (13%), che è previsto scendere moderatamente solo nel 2013. In particolare, preoccupa la disoccupazione giovanile.

Dopo aver introdotto una serie di misure volte a rafforzare la sua situazione fiscale, rendendo il suo sistema pensionistico più sostenibile e aumentando il livello di trasparenza negli appalti pubblici, la Slovacchia deve ancora fare miglioramenti in aree quali il mercato del lavoro e il sistema dell’istruzione e della formazione di esperti, si legge nel documento.

Il carico fiscale sui dipendenti a basso reddito in Slovacchia è troppo alta, scrive la Commissione. Solo una piccola frazione dei disoccupati oggi a carico del sistema sociale, infatti, sono interessati a cambiare la loro situazione attuale per un lavoro a bassa retribuzione. A medio termine, il deficit di bilancio della Slovacchia è ancora troppo alto e il paese deve migliorare la sua riscossione delle imposte, sentenzia l’organo esecutivo dell’UE.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.