I Comuni in Slovacchia sono al collasso

I villaggi, le città e le regioni slovacchi sono sull’orlo del collasso finanziario, alcuni di loro minacciano addirittura di scendere in sciopero se il Governo non affronta la mancanza di fondi nei loro bilanci. L’allarme è lanciato dalla prima pagina del quotidiano SME di oggi. I problemi finanziari sono il risultato di una forte caduta nella riscossione delle imposte, con una differenza di 80 milioni di euro tra le previsioni e le somme reali raccolte.

«Abbiamo soldi solo perché non abbiamo pagato le fatture (dei fornitori). Un crollo totale delle amministrazioni locali è ormai imminente. Non avremo i fondi per stipendi, gas, elettricità, rifiuti. Poi potremmo non avere i soldi per le elezioni comunali (fissate a Novembre)», ha detto il Sindaco Michal Sygut del Comune di Turcianske Teplice (regione di Zilina).

Secondo il quotidiano il resto della Slovacchia non va affatto meglio, con le amministrazioni regionali che operano ormai a diversi livelli di stato di crisi. Il portavoce del Ministero delle Finanze Miroslav Smal ha indicato la scorsa settimana che il problema dovrà essere affrontato dal gabinetto entrante «perché questo Governo è alla sua conclusione».

Il quasi certo nuovo Ministro delle Finanze Ivan Miklos ha espresso disappunto per questo atteggiamento. «Il Primo Ministro Robert Fico e il Ministro delle Finanze Jan Pociatek continuano a ricevere i loro stipendi, per cui dovrebbero lavorare», ha detto. «Faremo un colloquio non appena abbiamo un mandato», ha aggiunto.

(Fonte SME)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google