Kazimir: occorrono altri 200 milioni per rispettare la previsione di disavanzo pubblico

Per conseguire la riduzione del disavanzo delle finanze pubbliche previsto per quest’anno al 4,6% del PIL serviranno altri 200 milioni di euro, da trovarsi su entrambi i lati del bilancio – riduzione delle spese e maggiori entrate – ha detto ieri il Ministro delle Finanze Peter Kazimir (Smer-SD) dopo la seduta settimanale del governo.

«La nostra stima per il 2012 è compresa tra il 4,9 e il 5% del PIL, quota sensibilmente superiore al previsto 4,6%», ha detto Kazimir, spiegando che sono gli incrementi salariali del settore sanitario, insieme alla situazione debitoria delle società ferroviarie, a presentare le criticità maggiori. Kazimir non crede che la soluzione ideale sia il taglio delle spese, ma si è detto pronto anche a questo se necessario.

Misure più specifiche di risanamento, ha informato, saranno discusse dal Consiglio di governo per la Solidarietà e lo Sviluppo.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.