La Slovacchia ai quarti nel Campionato di hockey a Stoccolma dopo cinque anni

Con la vittoria di ieri sulla Francia nell’ultima partita del turno preliminare a gironi del Campionato mondiale di hockey su ghiaccio in corso in Finlandia e Svezia, la Slovacchia ha ottenuto due degli obiettivi fissati prima del torneo: entrare nei quarti di finale e aggiudicarsi un posto – insieme ad altre otto squadre – per le Olimpiadi invernali del 2014 a Sochi, in Russia. Questa è la prima volta in cinque anni che la Slovacchia entra nei quarti di finale in un Campionato del mondo, dopo la grande delusione dell’anno scorso quando la nazionale slovacca arrivò soltanto decima nonostante il Paese ospitasse il torneo nelle arene del ghiaccio di Bratislava e Kosice.

La Slovacchia ha battuto la Francia 5:4, ma non si è trattato di una partita facile, con la vittoria decisa al terzo periodo da un gol di Branko Radivojevic. «Il gioco di squadra e lo spirito combattivo ha fatto la differenza», decidendo il risultato finale, ha detto il capitano slovacco Zdeno Chara, 35 anni, il più alto giocatore della NHL americana (206 cm) dove è capitano dei Boston Bruins. «Abbiamo molti giocatori giovani in squadra che non avevano ancora giocato in una partita così importante».

La partita di ieri, inoltre, fa guadagnare alla squadra slovacca almeno due punti nel ranking mondiale. Ora infatti, per mal che vada, arriverà ottava, da decima che era, dopo il periodo “d’oro” del decennio 1998-2007 quando ha vinto tre medaglie (oro, argento e bronzo) ed è sempre arrivata alle fasi finali dei Campionati del mondo.

Chara ha preso il testimone di capitano dal compianto Pavol Demitra, morto l’anno scorso a 36 anni nello schianto aereo che ha sterminato l’intero team russo del Lokomotiv Yaroslavl, forse il giocatore più amato dalle folle, non solo per le sue qualità sportive, ma anche e forse soprattutto per le sue qualità umane, da tutti riconosciute. Demitra aveva lasciato la fascia di capitano della nazionale proprio alla fine dell’ultima partita giovata dalla Slovacca al Campionato mondiale dello scorso anno, con gli spettatori in piedi ad applaudire commossi per il suo congedo.

La prossima partita della Slovacchia sarà giocata a Helsinki (giovedì alle 13) contro il Canada, da sempre un osso duro in questo sport duro e pericoloso.

Nel frattempo la squadra dell’Italia, che è andata a casa con la coda tra le gambe, dalla top division è stata retrocessa alla prima divisione.

(La Redazione, Fonte Sme)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.