Ex ufficiali citano a giudizio il capo della polizia per diffamazione sul caso Mello

Il presidente del Corpo di Polizia Jaroslav Spisiak sarebbe stato accusato la scorsa settimana di diffamazione dalla Procura generale e rischia una multa o una punizione, secondo il quotidiano Pravda, che avrebbe ricevuto informazioni da fonte anonima. Spisiak sta peraltro per perdere il suo posto, dato che il Ministro degli Interni Robert Kalinak avrebbe nel frattempo scelto chi nominare a capo della polizia: si tratta di Tibor Gaspar, attuale capo dell’Ufficio anti-corruzione, in carica dalla prossima settimana. Spisiak avrebbe presumibilmente perpetrato la diffamazione nei confronti degli ufficiali di polizia Ivan Sevcik, Milan Lucansky e Jozef Micieta, quando disse ai media che mentre loro erano all’Ufficio per la lotta contro la criminalità organizzata (UBOK), il ricercato internazionale Karol Mello se ne poteva stare tranquillo. Spisiak aveva anche detto che, non appena queste tre persone hanno lasciato la polizia, Mello è stato arrestato in Polonia.

I tre avrebbero citato Spisak per le sue dichiarazioni, fatte nel novembre scorso, e hanno chiesto un risarcimento danni di 300.000 euro in una causa civile. Spisiak ha confermato al quotidiano della causa civile in corso, ma ha detto di non essere a conoscenza dell’accusa penale della Procura.

Sevcik, Lucansky e Micieta hanno lasciato il Corpo di Polizia dopo che Spisiak divenne presidente e li aveva riassegnati a incarichi inferiori.

(Fonte Pravda)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.