La tedesca Draxlmaier ridurrà nel 2013 sua attività in Slovacchia per aprire nei Balcani

Il produttore tedesco di cavi per auto DSG Draxlmaier ha confermato che dovrà licenziare 620 dipendenti su 680 nello stabilimento di Dunajska Streda (regione di Trnava) entro il settembre 2013, «principalmente a causa del fatto che gli ordini attuali sono in scadenza e quelli successivi non sono competitivi», ha detto il direttore esecutivo dell’azienda Zsolt Szabo.

A marzo 2013 dunque finirà la produzione nello stabilimento, mentre i cablaggi dei nuovi modelli saranno prodotti fuori della Slovacchia, in Romania e Macedonia dove, secondo il quotidiano economico Hospodarske Noviny, la società prevede una forza lavoro intorno a 5.000 persone. A Dunajska Streda rimarranno occupati 50-60 impiegati specializzati in documentazione tecnica.

Secondo gli esperti, non sono poche le aziende che, avendo basato le loro attività in Slovacchia su manodopera a basso costo, potrebbero lasciare il Paese nei prossimi anni. «Ci aspettiamo che altre aziende seguano questo esempio», ha detto Vladimir Kalina dell’Associazione dell’industria elettrotecnica. Il salario minimo in Romania è la metà di quello in Slovacchia, e in Macedonia la differenza è ancora maggiore, osserva il quotidiano in un lungo dossier. Secondo l’analista di Tatra Banka Juraj Valachy, le iniziative previste dal nuovo governo per promuovere l’occupazione saranno inutili nel caso di investimenti con un basso valore aggiunto.

(Fonte HN)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.