Kalinak: farò la maggior riforma della Pubblica amministrazione dai tempi della Rivoluzione

Il Ministero degli Interni sta preparando quella che ritiene la riforma più importante della Pubblica amministrazione dal 1989, che si presume dovrebbe portare notevoli risparmi per il bilancio dello Stato. Secondo il Ministro Robert Kalinak (Smer-SD) il cambiamento sarà caratterizzato da efficienza, affidabilità e trasparenza, come ha ricordato in conferenza stampa ieri. Per arrivare a tali obiettivi, è attualmente in corso un’analisi della situazione dell’amministrazione statale, dei governi locali, e delle istituzioni che sono dipendenti dal budget pubblico.

Dal 1° gennaio 2013, se tutto va come nei piani del Ministro, gli organismi regionali specializzati di secondo livello delle amministrazioni statali non dovrebbero più esistere, e un anno dopo verrebbero azzerate le restanti autorità governative specializzate a livello regionale. A poco a poco, i loro compiti dovrebbero essere centralizzati.

Il Consiglio dei Ministri dovrebbe discutere i primi passi della proposta nella riunione di oggi. Il Ministro Kalinak si aspetta che la riforma non abbia costi aggiuntivi. «Dobbiamo usare le risorse a nostra disposizione», ha detto.

Degli attuali 745 organismi a livello locale, circa 79 dovrebbero rimanere, ma ciò non significa che le persone impiegate scendano allo stesso ritmo. Delle 916 organizzazioni finanziate direttamente dal bilancio dello Stato, le 58 che rimangono dovrebbero essere in grado di gestire centralmente i servizi per tutta la Slovacchia. «Abbiamo prima di tutto la volontà di cambiare il rapporto tra le attività di servizio dedicate a queste autorità. L’obiettivo primario non è quello di lasciare a casa la gente, ma di usarla in modo più efficace», ha specificato Kalinak.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.