Fico: cercheremo di riassegnare 200 milioni di fondi UE a favore dell’occupazione

Il governo slovacco è pronto a riallocare 150-200 milioni di euro dai fondi UE inutilizzati per la creazione di posti di lavoro nel 2013, ha detto il Primo Ministro Robert Fico (Smer-SD ) durante la sua visita a Bruxelles. Secondo lui, con quella cifra sarà possibile arrivare ad aprire 35.000 nuovi posti di lavoro. «Sarà un grande successo per un Paese così piccolo come la Slovacchia», ha detto Fico dopo l’incontro con il Presidente della Commissione UE José Manuel Barroso.

La questione della riassegnazione dovrebbe essere sul tavolo del Consiglio dei Ministri alla sessione prevista per domani, venerdì (ieri il governo non si è riunito per farlo domani), quando l’importo di cui sopra sarà meglio specificato. Secondo Fico, per esempio, dal Programma Operativo Informatizzazione della società dovrebbero trarsi 118 milioni quest’anno, ma c’è un rischio reale che questo non avverrà.

Il Vicepresidente della Commissione Maros Sefcovic ricorda in proposito che la Slovacchia deve prima di tutto proporre la somma specifica da utilizzare per questo scopo, e ha promesso che egli stesso promuoverà in sede UE la riallocazione. L’occupazione è priorità a lungo termine per la Commissione, e si cercherà di fare  il possibile perché la proposta slovacca sia discusso a livello comunitario nel più breve tempo possibile. Secondo Barroso, la Slovacchia si trova ad affrontare due sfide principali: consolidare le finanze pubbliche e rilanciare l’occupazione.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.