Eurostat: deficit della Slovacchia nel 2011 al 4,8% del PIL

I conti pubblici della Repubblica Slovacca hanno chiuso l’anno scorso con un disavanzo pari al 4,8% del Prodotti interno lordo (PIL) secondo i dati pubblicati dal braccio statistico dell’UE, Eurostat, che ha incluso nel conteggio globale del deficit i prestiti concessi a ospedali e imprese ferroviarie statali per ripianare i loro debiti. Durante il primo governo di Robert Fico – tra il 2008 e il 2010 – vennero dispensati 633 milioni di euro a tale scopo, somma che va ad appesantire il deficit di uno 0,9% circa del PIL.

Il disavanzo dello scorso anno ha toccato i 3,327 miliardi di euro, riducendosi dal record di oltre 5 miliardi nei due anni precedenti, quando il disavanzo era intorno all’8%. Il debito complessivo dei conti del governo è salito di oltre 29,9 miliardi, salendo di 2,24 punti percentuali di PIL alla quota complessiva del 43,31%.

Senza i trasferimenti dello Stato a ospedali e società ferroviarie degli anni precedenti, il governo avrebbe chiuso l’anno con un deficit al 3,9% del PIL, un risultato che sarebbe stato migliore rispetto a quanto preventivato.

(Fonte Sita)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.