Postova Banka: debito pro capite per gli slovacchi inferiore ai cechi, ma cresce più veloce

Un’analisi presentata venerdì da Postova Banka ha mostrato che ogni cittadino slovacco economicamente attivo aveva un debito medio verso le banche di 6.130 euro alla fine del 2011, il che significa un aumento del 10,8% su base annua. Per fare una comparazione, un cittadino ceco doveva in media alle banche «il 13% in più, un importo di 6.918 euro», secondo l’analista Eva Sadovska.

L’indebitamento degli slovacchi è però aumentato più rapidamente negli ultimi anni rispetto ai paesi vicini, informa la Sadovska. Se la quantità di prestiti pro-capite in Repubblica Ceca si è raddoppiata in cinque anni, in Slovacchia la somma dei debiti nello stesso periodo è aumentata di 2,6 volte.

Sia slovacchi che cechi accendono prestiti prevalentemente per comprare casa, e i mutui rappresentano il 73,5% del totale dei prestiti in Slovacchia, seguiti dai prestiti al consumo con il 13,6%. Questi ultimi in Slovacchia sono più onerosi, con un tasso medio di interesse del 15,5%, rispetto alla Repubblica Ceca (13,58%). Lo stesso vale per i mutui: il 4,85% in Slovacchia e il 3,94% in Cechia. Gli slovacchi sembrano comunque più disciplinati nel rimborsare i propri debiti. In Repubblica Ceca il 4,9% di tutti i crediti non vengono rimborsati, mentre in Slovacchia la percentuale si ferma al 4,6%.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.