Il finanziamento privato all’Accademia delle Scienze trova discordi gli scienziati

Ci sono novità nel futuro dell’Accademia Slovacca delle Scienze (SAV), in particolare per il suo finanziamento, con l’apertura dell’ente ai finanziamento privato. Il Ministro dell’Istruzione Dusan Caplovic (Smer-SD) sta lavorando per trasformare SAV un ente di servizio pubblico, allo stesso tempo rendendo possibile il finanziamento privato. Ciò significherebbe che gli scienziati di SAV possono concentrarsi su aree quali i problemi di produzione, mentre lo Stato potrebbe risparmiare denaro.

Il quotidiano Pravda, che dà largo spazio alla cosa nell’edizione di ieri, ritiene però che a soffrirne sarebbero le scienze umanistiche, dato che è improbabile che possano attirare investimenti da parte del settore imprenditoriale. Se questo è il progetto del Ministro Caplovic, SAV potrebbe semplicemente trasformarsi in un centro di ricerca per le aziende, scrive Pravda.

Gli scienziati sono divisi sulla questione. Alcuni vedono un ‘opportunità di ottenere maggiori finanziamenti per le loro ricerche, ma altri pensano che la conversione di SAV ad una “attività commerciale” potrebbe rovinare il suo spirito. Con un approccio commerciale «dovremmo lavorare secondo le esigenze attuali del mercato, che – per esempio – per i sociologi potrebbe significare una sorta di ricerche di mercato, e quindi un diversivo rispetto allo studio indipendente» portato avanti finora, ha detto al quotidiano Zuzana Kusa dell’Istituto di sociologia dell’Accademia delle Scienze.

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.