Polizia: alcol alla guida, statistiche promettenti, ma 19 conducenti dietro le sbarre

Dopo la modifica alla legge che regola il Codice della strada, 19 conducenti di automezzi che avevano consumato alcol prima di guidare sono già stati incarcerati. La nuova normativa in vigore dalla fine dello scorso anno ha trasformato l’infrazione della guida con alcol nel sangue (oltre l’uno per mille) in un reato penale, facendo rischiare ai conducenti che decidono comunque di guidare anche dopo aver bevuto, la prigione fino a due anni.

Dopo un inizio poco promettente – solo nel mese di gennaio oltre cinquecento conducenti sono stati fermati con alcol oltre il limite, con cifre segnalate in aumento – ora la polizia ritiene che l’irrigidimento delle nuove misure stiano dando frutto, e al momento si registra un calo del 33% del reato connesso. Anche il numero di incidenti stradali mortali è sceso, passando dai 17 morti in incidenti legati all’alcol nel 2011 ai 4 casi di quest’anno.

Le nuove norme prevedono il ritiro definitivo della patente dopo tre multe per guida con tasso alcolico oltre il limite (che è zero). Il consumo di alcol aveva causato 124 incidenti stradali sui 1.117 rilevati solo nel primo mese di quest’anno.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.