TIS: selezionare con concorso pubblico i capi degli enti di vigilanza

Secondo l’ONG Transparency International Slovensko (TIS), i nuovi capi delle autorità di vigilanza slovacche, come la Corte dei Conti (NKU) e l’Ufficio Appalti Pubblici (UVO) dovrebbero essere scelti mediante procedure di selezione aperte piuttosto che attraverso nomine specifiche in base ad «accordi dietro le quinte tra i partiti politici», recita un comunicato di TIS.

Il leader di Smer Robert Fico ha dichiarato il 30 marzo, pochi giorni prima di prestare giuramento come Primo Ministro, che il suo partito avrebbe ceduto i posti più prestigiosi di controllo di NKU e UVO all’opposizione. È poi parzialmente tornato sui suoi passi, dicendo che il capo di UVO sarà nominato dopo consultazioni con le organizzazioni professionali. UVO è senza direttore dal mese di aprile 2011, quando il nominato Smer Romano Sipos di dimise. Una commissione di esperti aveva selezionato i tre migliori candidati lo scorso dicembre, ma il processo non è stato completato a causa delle elezioni anticipate di marzo.

(Fonte Sita)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.