Malcontento tra i membri SNS in vista del congresso del partito

Salgono voci di rivolta dalle file del Partito Nazionale Slovacco (SNS) dopo la sonora sconfitta alle recenti elezioni del 10 marzo che ha lasciato senza seggi in Parlamento la formazione più a destra dell’arco costituzionale slovacco. Un certo numero di membri anche di rilievo del partito non sono affatto contenti della condotta dell’attuale direzione e della modifica nei criteri per la selezione dei delegati del congresso, previsto per il 19 maggio, appuntamento nel quale saranno valutati i pessimi risultati dell’ultima campagna elettorale.

Una fonte anonima interna ha detto all’agenzia di stampa Tasr che i criteri di selezione dell’ultimo congresso, nel 2010, furono presumibilmente impostati in modo tale da garantire la rielezione di Jan Slota a presidente, e gli attuali criteri sono stati concepiti con lo scopo di prevenire le critiche a Slota per il mancato ingresso di SNS in Parlamento.

La fonte riferisce di molti membri del partito – in varie parti della Slovacchia – arrabbiati per il modo in cui è stata condotta la campagna elettorale, che ha fatto loro perdere voti, a favore di Smer e dell’estrema destra di Marian Kotleba (il partito Slovacchia Nostra). Anche se Slota ha detto che i suoi giorni alla guida del partito stanno arrivando al termine, molti membri SNS non credono che egli effettivamente si farà da parte. Il partito ha ufficialmente smentito le voci di una lotta di potere interna.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.