Freso intende sfidare la Zitnanska per la presidenza di SDKU

Pavol Freso (foto_freso-sk)

Il governatore della Regione di Bratislava Pavol Freso sta valutando di correre per il posto di presidente del suo partito SDKU-DS al congresso che è previsto a maggio. Secondo il quotidiano Hospodarske Noviny, Freso avrebbe detto che se sente un sufficiente sostegno da parte delle strutture SDKU regionali, «non escludo la mia candidatura». Le sezioni locali di Senica (regione di Trnava), per esempio, hanno già dichiarato apertamente di essere disponibili a sostenerlo se avanza una candidatura. Anche l’amministratore regionale di SDKU a Kosice Marek Vargovcak ha detto al quotidiano che gli piace lo stile politico di Freso.

Freso ha dichiarato che vuole tornare all’SDKU delle origini, riportandolo ad essere un partito popolare. Un membro anziano di SDKU ha confessato al quotidiano che a un certo numero di membri influenti del partito non piace l’indecisione di Freso. Secondo lui, rimasto anonimo, la vice presidente di SDKU-DS (e ad oggi unica persona ad essersi autocandidata alla presidenza Lucia Zitnanska «prima delle elezioni ha annunciato la sua intenzione di voler correre per sostituire [il presidente] Dzurinda dopo il voto. Se non lo avesse fatto», commenta la fonte di HN, «forse SDKU sarebbe potuto rimanere fuori dal Parlamento. D’altra parte, Freso ha una certa popolarità nelle regioni come uomo politico del popolo».

Poco prima delle elezioni l’ex Ministro della Giustizia Zitnanska aprì la questione della leadership dell’Unione cristiana e democratica slovacca (SDKU) e, pur senza contestare apertamente Dzurinda, si è proposta come candidato al prossimo congresso dopo aver sentito un certo livello di consenso interno alla formazione politica nata nel 2000 per iniziativa dello stesso Dzurinda, due volte Premier e finora capo incontestato del partito. Guida del governo nel mandato 2010-2012 con Premier Iveta Radicova, legislatura conclusa anticipatamente, SDKU ha subito i contraccolpi dello scandalo sorto a Natale 2011 con la pubblicazione del dossier Gorila, la presunta trascrizione di intercettazioni eseguite dai servizi segreti nel 2005-06 di incontri avvenuti tra alcuni politici slovacchi e rappresentanti del gruppo finanziario Penta. Le conversazioni, vertenti sul programma di privatizzazioni del Paese, hanno messo in mezzo rappresentanti e funzionari del partito, facendo sì che il consenso elettorale sia crollato in pochi mesi, facendo precipitare la posizione di SDKU dal secondo posto tra i partiti parlamentari slovacchi (primo nel centro-destra con oltre il 15%) al sesto e ultimo posto attuale, con un risicato 5,9%.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google