UE-27: nel 2010 cala ancora la produzione di rifiuti

Eurostat pubblica i dati sui i rifiuti nell’Europa a 27 per l’anno 2010. Diminuisce ancora la produzione di rifiuti urbani pro-capite che si attesta sui 502 kg (erano 513 nel 2009, 524 nel 2008). La discarica continua ad essere la principale modalità di trattamento.

Nel 2010 la produzione di rifiuti urbani pro-capite nell’Europa-27 è stata di 502 kg. Il dato reso noto da Eurostat conferma così la tendenza alla diminuzione registrata nel 2009 quando la produzione di rifiuti pro capite era scesa a 513 kg/anno (era 524 nel 2008).

La quantità di rifiuti urbani generati varia notevolmente tra gli Stati membri. Cipro, con 760 kg a persona, aveva la più alta quantità di rifiuti prodotti nel 2010, seguita da Lussemburgo, Danimarca e Irlanda con valori compresi tra 600 e 700 kg per persona, e nei Paesi Bassi, Malta, Austria, Germania, Spagna, Francia, Italia , il Regno Unito e Portogallo, con valori compresi tra 500 e 600 kg. Finlandia, Belgio, Svezia, Grecia, Slovenia, Ungheria e Bulgaria hanno valori compresi tra 400 e 500 kg, mentre i valori al di sotto dei 400 kg a persona sono stati registrati in Lituania, Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Estonia e Lettonia.

L’ufficio statistico dell’Unione Europea ha reso noto, inoltre, i dati sulle modalità di trattamento dei rifiuti. La discarica continua ad essere la principale modalità di trattamento: il 38% infatti è stato interrato, il 22% incenerito, il 25% riciclato e il 15% compostato.

I metodi differiscono sensibilmente fra Stati membri. In alcuni Paesi la discarica rappresenta ancora l’unica (o quasi) modalità di trattamento. Nel 2010 è stato portato in discarica il 100% dei rifiuti in Bulgaria, il 99% in Romania, il 94% Lituania e il 91% in Lettonia.

Le percentuali più elevate di rifiuti urbani inceneriti sono state invece osservate in Danimarca (54% dei rifiuti trattati), Svezia (49%), Paesi Bassi (39%), Germania (38%), Belgio (37%), Lussemburgo (35%) e Francia (34%). In dieci Stati membri l’incenerimento è stato pari o inferiore all’1%.

Le più alte percentuali di riciclaggio si registrano in Germania (45% dei rifiuti trattati), Belgio (40%), Slovenia (39%), Svezia (36%), Irlanda (35%) e Paesi Bassi (33%). Gli Stati membri con i tassi più elevati di compostaggio per i rifiuti urbani sono l’Austria (40%), Paesi Bassi (28%), Belgio (22%), Lussemburgo (20%), Danimarca (19%) e Spagna (18%).

(Fonte ecodallecitta.it)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google