Matovic (SaS): ci sono stati offerti milioni per far cadere la coalizione. Smer: faccia i nomi

Giovedì 24 il deputato Igor Matovic di Libertà e Solidarietà (SaS) aveva informato, tramite il sito di notizie aktualne.sk, che qualcuno lo avrebbe approcciato offrendogli «una somma enorme di denaro» per non votare in aula la fiducia al programma di Governo della coalizione di centro-destra. La cosa avrebbe incluso l’astensione anche di altri suoi colleghi del gruppo “Obycajnych ludi“ (Gente Ordinaria) che sono stati eletti con SaS, al fine di destabilizzare la coalizione e andare a nuove elezioni anticipate. La coalizione di centro destra dispone di 79 seggi, se quattro di questi parlamentari votassero contro o si astenessero i 75 rimanenti non avrebbero la maggioranza sui 150 seggi totali. Matovic ha detto di aver ricevuto l’offerta il giorno prima, Mercoledì 23 Giugno, che era il giorno della decadenza del mandato di Fico (Smer) per formare un nuovo Governo, e giorno anche del nuovo incarico a Iveta Radicova (SDKU-DS) ed alla sua coalizione di centro-destra della quale SaS è il secondo partito.

«Mi è stato detto che questa offerta veniva da circoli imprenditoriali. Considerando l’ammontare che vogliono pagare, devono avere davvero una gran voglia di ritornare al potere» ha detto Matovic, alludendo al fatto che gli offerenti potrebbero venire da ambienti vicini al partito Smer-SD. Matovic ha rifiutato comunque di rendere pubblica la cifra esatta, dicendo che sta tra i 3,3 e i 33,3 milioni di euro. La somma è stata offerta al quartetto di parlamentari entrati in Parlamento dal fondo della lista elettorale di SaS grazie ai voti di preferenza. Il 37-enne businessman ha detto di essere immune alle tentazioni.
Secondo il leader di SaS Richard Sulik, Matovic ha fatto bene a rendere pubblica l‘offerta. Sulik ha confermato di esserne stato informato da Matovic, che ha specificato anche da chi l’avrebbe ricevuta, e che non l’avrebbe accettata. Sulik lamenta che l’offerta «è passata per più persone», ma il mandante non sarebbe noto. Sulik rifiuta però le speculazioni, e alla domanda se pensa che l’offerta venga dal partito Smer-SD lui ha detto di non crederlo.

Al riguardo il maggior partito dell’arco costituzionale Smer-SD ha sollecitato Matovic a non coprire i criminali e a fare denuncia alla magistratura. Il vicepresidente di Smer e Ministro della Cultura uscente Marek Madaric ha detto Venerdì che se Matovic non rende pubblico i nomi dei mediatori del tentativo di corruzione, la sua condotta equivarrà a coprirli e a incentivarli.

Più tardi, sempre Venerdì, i rappresentanti di Libertà e Solidarietà (SaS) hanno preso la decisione di presentare oggi (Lunedì) una denuncia penale. Lo ha comunicato il portavoce di SaS Tatiana Tothova.
Matovic avrebbe però detto lo stesso giorno (Venerdì) che un amico che gli aveva comunicato l’offerta il Giovedi (24 Giugno), si era scusato dicendo «era solo uno scherzo». «Speravo che questo fosse tutto uno scherzo, e l’ho presentato in questo modo ai mezzi di comunicazione», ha detto Matovic. «Ma i media hanno omesso la parola „scherzo“, un fatto che trovo piuttosto triste», ha aggiunto. «Questo mio amico è affidabile, non mi ha mai ingannato, e quindi non c’è motivo per me di pensare che l’offerta fosse autentica».

Igor Matovic aveva già attirato le attenzioni dei media la scorsa settimana, quando aveva fatto dichiarazioni di fuoco all’indirizzo dei rom, parassiti e briganti, aveva detto, lo Stato smetta di aiutarli.

(Fonte TASR, La redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google