Il centro-destra si appella alla Corte Costituzionale per la nomina del Procuratore generale

I gruppi parlamentari dell’ex coalizione di centro-destra (KDH, SaS, Most-Hid e SDKU-DS) hanno deciso di rivolgersi alla Corte Costituzionale riguardo all’annosa questione della mancata nomina del Procuratore generale. Radoslav Prochazka (KDH), il presidente della Commissione parlamentare Costituzionale che ha scritto la mozione, ha spiegato che si aspettano che la Corte Costituzionale affermi che il capo dello Stato è tenuto a decidere di nominare il candidato eletto dal Parlamento senza più inutili ritardi.

I gruppi parlamentari chiedono inoltre che la Corte dichiari che il Presidente non può decidere se nominare un candidato eletto oppure no in base alla sua fiducia nel candidato o a seconda della sua simpatia. Secondo Prochazka, il Presidente dovrebbe tenere in conto soltanto i requisiti perché il candidato sia nominato e il processo di elezione. Per questa decisione, che sarà un precedente costituzionale, Prochazka ritiene che dovrebbe essere riunito il plenum della Corte e non soltanto un gruppo di tre giudici come succede per questioni di minore rilevanza.

La mozione sarà depositata presso la Corte entro domani 29 febbraio, ma la decisione sarà nota probabilmente solo dopo alcuni mesi.

Il Parlamento aveva eletto alla carica di Procuratore generale il 17 giugno 2011 Jozef Centes. Il Presidente Ivan Gasparovic ha però finora rifiutato di nominarlo adducendo una serie di cavilli. Centes aveva presentato una denuncia alla Corte Costituzionale sulla violazione dei suoi diritti per l’inattività del Presidente.

(Fonte webnoviny)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google