Il ponte ciclabile sulla Morava si chiamerà … Chuck Norris!

Non c’è limite all’orrore… o al kitsch. Migliaia di slovacchi sono intervenuti in un sondaggio online per dare un nome al nuovo ponte ciclo-pedonale che sta sorgendo sul fiume Morava e che da giugno di quest’anno collegherà la Slovacchia con l’Austria. Il sondaggio, aperto per scandagliare il giudizio della gente sul nome da dare all’opera, ha dato un risultato sorprendente: primo assoluto e senza concorrenza è arrivato il nome della star del piccolo e grande schermo Chuck Norris, noto anche in Italia per l’infinita serie tv Walker Texas Ranger che ha spopolato in molti paesi, inclusa ovviamente anche la Slovacchia, rinnovando di recente il successo con nuove repliche. Il personaggio leggendario interpretato da Norris è la “soluzione” per ogni tipo di problemi, e anche dalla home page del suo presunto sito web ufficiale avverte che «ci sono pochi problemi a questo mondo che non si possano risolvere con un calcio in faccia. In effetti, non ce n’è nessuno», oppure «Chuck Norris è già stato su Marte; per questo lassù non ci sono segni di vita». Ex campione mondiale di karate e di taekwondo, entrò nel cinema a inizio anni ’70 utilizzando le sue conoscenze di arti marziali. Dalla prima metà degli anni ’90 inizia la serie televisiva Walker Texas Ranger che gli darà l’immortalità con quasi 200 puntate in otto anni, tutt’ora trasmesse in molti paesi. Oltre a cinema e tv, il nome di Norris è divenuto negli ultimi anni sinonimo di una forza invincibile, usato a profusione sui social network dove ogni giorno escono nuove frasi a lui attribuite.

«Siamo felici di vedere tale interesse per il ponte ciclabile che ricollegherà la Slovacchia con l’Austria sul fiume Morava dopo 60 anni. L’obiettivo dell’autorità regionale era di attirare l’attenzione del pubblico sul ponte, il che è successo grazie a questo sondaggio», ha detto il Governatore della Regione di Bratislava, Pavol Freso, quanto meno sorpreso dal risultato. La regione aveva infatti proposto tre nomi molto più “classici”: Ponte Maria Teresa, Ponte della Libertà e Ponte della Cortina di ferro. Dando però al pubblico la possibilità di proporre un nome diverso, è uscito questo strabiliante risultato. La proposta del nome Chuck Norris ha subito messo radici, sbaragliando tutti i possibili concorrenti con il 74% dei voti. L’imperatrice Maria Teresa, al secondo posto, ha ottenuto appena l’8% di sostegno. C’è ancora tempo fino ad aprile per votare online, ma per fortuna il sondaggio non avrà valore completamente vincolante per le autorità che materialmente assegneranno il nome all’opera. Il Governatore Pavol Freso ha dichiarato che vorrebbe rispettare la volontà popolare, ma forse in cuor suo spera che il risultato possa cambiare radicalmente. Oppure ha dato in gran segreto compito a una squadra di collaboratori di votare in massa per un altro nome..

I media anche internazionali sono andati a nozze con questa “notizia”, mettendo la Slovacchia un pochino in ridicolo. Anche alcuni media italiani hanno riportato il fatto, a partire dall’agenzia di stampa TM News e poi Quotidiano.net, Corriere.it e altri. Proprio il Corriere, in un articolo di Leonard Berberi, ricorda casi simili accaduti negli ultimi anni dove la televisione e la “cultura di massa” è entrata di prepotenza nella disputa della nomina di una infrastruttura viaria. Come un altro ponte a Budapest che sei anni il popolo avrebbe voluto intitolare a Stephen Colbert e John Stewart, due tizi che tenevano un programma di successo sulla satira politica negli Usa, mentre alla fine il consiglio comunale decise di usare il nome “Megyeri” lasciandosi dietro una lunga scia di polemiche. O il tunnel sotto la città di Gmund, in Germania, che 23 mila cittadini chiesero sei mesi fa di chiamare “Bud Spencer” e che solo l’intervento personale dell’attore italiano (Carlo Pedersoli) fece desistere i suoi fans salvando l’amministrazione comunale che non voleva ratificare la volontà popolare e il cui sindaco rischiava di dover presentare le dimissioni.

Il ponte, i cui lavori di sbancamento sono iniziati l’autunno scorso, collegherà le zone di Bratislava Devinska Nova Ves con il villaggio austriaco di Schlosshof, dove sorge una delle regge estive di campagna più fastose degli Asburgo. Aprirà nel giugno di quest’anno come parte di un percorso cicloturistico naturale tra Slovacchia ed Austria.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google