Uto Ughi, un anticipo di primavera a Bratislava

In quel Tempio della Musica che è il Teatro Nazionale di Bratislava dove si sono esibiti Franz Liszt, Anton Griegorievich Rubinstein, Bela Bartók, Joshua Bell; in quel gioiellino neorinascimentale; in quell’habitat di musicisti, musicologi e uomini di cultura, lì, proprio lì si esibirà, martedì 28 febbraio, il grande violinista Uto Ughi, vero  mito del violino e nume tutelare della musica.

Con un programma di grande fascino, con un Guarneri del Gesù e uno Stradivari, strappando le note alle note, Uto Ughi segnerà l’anticipo di questa primavera che sta esplodendo all’improvviso dopo un gelo lungo e intenso, quasi eccessivo, ma senz’altro molto poetico.

Sono ancora sotto i nostri occhi i rami di cristallo degli alberi di piazza Hviezdoslav e i cumuli di neve gelata agli angoli delle strade. L’attacco iniziale di Uto Ughi con il suo mitico pezzo di Tartini, “Il trillo del diavolo”, dissolverà  anche le ultime dure incrostazioni di gelo.

Ci teniamo a dare il meglio di noi stessi a Bratislava, a questa città dove tutto è musica e dove tutto è poesia, dove tutto è arte ma dove, soprattutto, si respira un grande amore per l’Italia e dove si respirerà sempre di più (……abbiamo altre cartucce in canna!…)

Ci vediamo martedì 28 alle ore 19.00.

Teresa Triscari

Direttore IIC Bratislava

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google