Miklos cambia il capo dell’Amministrazione fiscale; nuovo sistema IT in funzione entro giorni

Il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS), al centro del fuoco incrociato sul crollo del sistema informatico dell’Amministrazione finanziaria, il nuovo organo che incorpora le funzioni della Direzione fiscale e quelle della Direzione doganale, si difende attaccando, e dicendo (ieri al programma della tv TA3 “V Politike”) che la questione è stata politicizzata, ma ammettendo che anche lui non è soddisfatto dello stato delle cose. Ogni qualvolta si porta a compimento un cambiamento fondamentale come la fusione delle amministrazioni fiscale e doganale – il progetto UNITAS – ci sono problemi, ha detto il Ministro, anche se ci si aspettava che «questi problemi fossero minori». «Ma quello a cui sto assistendo in questi giorni sui media è una politicizzazione assoluta del problema, dato che siamo a sole tre settimane dalle elezioni», ha aggiunto Miklos, informando di essere aggiornato su base giornaliera della situazione e che le nuove misure che intende introdurre saranno annunciate oggi, lunedì 20 febbraio. Miklos ha incolpato la ditta Novitech, che ha progettato il vecchio sistema fiscale, perché ha ricattato lo Stato, e le modifiche «possono essere fatte solo in collaborazione con questa azienda che è contrattualmente obbligata a farlo».

Il leader del partito di opposizione Smer-SD, Robert Fico, aveva intanto fatto un appello al Presidente Ivan Gasparovic perché prenda in considerazione il licenziamento del Ministro Miklos per quello che egli ha definito «il caos più completo della riscossione delle imposte». Il presidente di Smer avrebbe anche intenzione di convocare una sessione straordinaria del Parlamento per istituire una unità di crisi che possa controllare la situazione nell’Amministrazione fiscale fino a quando non sia nominato un nuovo Governo dopo le elezioni anticipate.

Il Presidente Ivan Gasparovic deciderà che fare con il Ministro Miklos una volta che questo ritorna da incontri a Bruxelles nel corso della settimana, ha detto oggi il portavoce del Presidente, Marek Trubac. Il Presidente vuole sentire da Miklos i motivi per cui la situazione è così difficile, e come questi intenda risolverla. Poi deciderà se rimuovere il Ministro in base alle informazioni che riceverà, ha detto Trubac.

Il vice presidente di Smer Peter Kazimir, presente ieri al programma tv con Miklos, ha convenuto della complicazione nella realizzazione del progetto Unitas, per i cambiamenti imposti a un certo numero di istituzioni che avranno impatto su migliaia di persone, processo che incontrerà qualche resistenza da parte dell’ambiente interno. «Ma è anche vero che la situazione in cui si trova oggi l’Amministrazione finanziaria è assurda», ha detto Kazimir. Il Paese deve affrontare la ribellione di una parte degli impiegati fiscali, un sistema informatico disfunzionale che potrebbe pregiudicare le entrate di bilancio dello Stato e possibili danni al mondo delle imprese. Kazimir ha ricordato la scadenza di venerdì 24 febbraio perché il Ministro Miklos faccia qualcosa, perché la Commissione parlamentare Finanze si troverà lunedì 27 per organizzare una nuova ispezione agli uffici fiscali. «A meno di un miracolo», ha sottolineato Kazimir, «il Parlamento sarà convocato [in via straordinaria] e saranno adottate misure speciali per salvare l’Amministrazione finanziaria».

[Il Parlamento ha concluso la sua ultima sessione ordinaria e non è previsto riunirsi di nuovo prima delle elezioni del 10 marzo, salvo una convocazione d’urgenza].

Intanto Miklos ha oggi rimosso il capo dell’Amministrazione fiscale, Igor Krnac, che ancora venerdì assicurava che tutto era sotto controllo. Miklos ha annunciato in una conferenza stampa che designerà il direttore di sezione Maria Machova al posto di Krnac, che è incolpato della mancata implementazione del software fiscale, che ha causato il crollo del sistema informatico. Miklos ha costituito anche una task-force permanente con a capo il Sottosegretario alle Finanze Vladimir Tvaroska e la neo nominata Machova per sovrintendere il progetto Unitas. Il nuovo sistema informativo sarebbe stato lanciato durante il fine settimana a Bratislava, e entro pochi giorni dovrebbe funzionare pienamente in tutta la Slovacchia, secondo il Ministro, e le entrate fiscali dello Stato non sono mai state minacciate, ha detto.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google