KDH compie 22 primavere. Kusy: al partito mancano possibili leader di tutta la destra

Secondo l’analista politico Miroslav Kusy i cristiano-democratici, a 22 anni dalla creazione del loro partito (KDH), ancora non hanno un personaggio che possa diventare il potenziale leader di destra. Kusy ha detto all’agenzia Sita che le preferenze non bastano per divenire un leader, c’è bisogno anche di personalità di spicco. «Anche Daniel Lipsic è troppo strettamente legato a limitare i principi cattolici», ha detto Kusy, aggiungendo che Lipsic è stato istruito alla scuola di Jan Carnogursky, uno dei fondatori di KDH. KDH festeggia oggi i suoi 22 anni dalla fondazione, in un congresso svoltosi a Nitra il 17 febbraio 1990 dopo un invito lanciato nel novembre 1989 per costituire associazioni cristiane.

Secondo Kusy, KDH è il partito politico più stabile in Slovacchia, dopo aver passato una profonda trasformazione «dall’ideale originario di un partito dei cattolici di Carnogursky ad un moderno concetto cristiano-democratico», anche se questo, ammette Kusy, non è mai stato realmente raggiunto. KDH però, ha detto, non è un partito particolarmente affidabile nel mantenere gli accordi presi, perché c’è sempre in KDH una quota di calcolo politico. Il secondo Governo di Mikulas Dzurinda, ha sottolineato, è stato rovesciato in questo modo.

Kusy ritiene che KDH e SDKU-DS dovrebbero stabilire una qualche forma di cooperazione, una tregua armata, come succede in Germania tra CDU e CSU, anche se questo necessiterebbe «un certo cambiamento in entrambi i partiti», con nuove facce e nuovi ideali.

(Fonte Sita)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google