Il debito pubblico slovacco cresce dell’8 per cento, al 35,7 per cento del PIL nel 2009

Il debito della pubblica amministrazione della Slovacchia nel 2009 era pari a 22,58 miliardi di euro, pari al 35,7 per cento del PIL, secondo i conti della pubblica amministrazione che sono stati approvati dal Governo nella giornata di ieri. Il rapporto debito/PIL è salito dell’8,1 per cento anno su anno, secondo un documento redatto dal Ministero delle Finanze, il quale afferma che le cifre sono dovute alla crisi economica, con il debito in aumento del 21,5 per cento e l’economia in contrazione del 4,7 per cento nel 2009.

«L’aumento significativo “del debito di Maastricht” [il rapporto debito/PIL] è dovuto alla crisi economica che nel 2009 ha portato alla necessità di finanziare il disavanzo e il debito della pubblica amministrazione con una quantità significativamente maggiore di fondi provenienti da fonti diverse da quanto già previsto nel bilancio», informa il Ministero. Eurostat ha annunciato che in Aprile il deficit della finanza pubblica slovacca per il 2009 era pari al 6,77 per cento del PIL, rispetto al piano del Ministero che presumeva il 6,3 per cento. «Un maggiore impatto della crisi economica di quanto previsto nelle rettifiche di bilancio è stato il fattore decisivo per lo sforamento del deficit di bilancio previsto», ha detto il Ministero.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.