Moody’s abbassa rating Slovacchia per l’incertezza nella Zona Euro

L’agenzia di ratings Moody’s ha declassato ieri i debiti sovrani di una serie di paesi europei, tra i quali l’Italia e la Slovacchia, portando quest’ultima da A1 ad A2. Si registra anche un cambiamento delle prospettive, con l’outlook che ora è negativo (da stabile che era). L’agenzia ha motivato la sua decisione con l’incertezza delle prospettive di riforma nell’area dell’euro e le prospettive macroeconomiche che sono deboli in tutta la regione. Un altro fattore che ha contribuito al declassamento è l’aumentata suscettibilità della Slovacchia al rischio di un evento finanziario e politico, che presenta sfide considerevoli per il conseguimento degli obiettivi di risanamento dei conti pubblici del Governo e di un’inversione della tendenza dinamica sfavorevole del debito.

Moody ha anche sottolineato i maggiori rischi al ribasso della crescita economica a causa della flessione della domanda esterna. L’outlook negativo riflette, secondo l’agenzia, il peggioramento della crisi del debito nella Zona Euro, che ritiene avrà un impatto negativo sulle condizioni dell’economia e delle finanze pubbliche nazionali.

Moody ha quindi seguito l’altra agenzia di rating S&P che a gennaio aveva tagliato la classificazione di nove paesi dell’Eurozona (tra i quali anche Italia, Francia e Slovacchia). Gli analisti concordano sul fatto che il declassamento del rating attuale della Slovacchia rispecchia in particolare la situazione a lungo termine nella Zona Euro. Il declassamento potrebbe peggiorare le condizioni della Slovacchia nel finanziare i suoi bisogni sul mercato finanziario, ammettono gli analisti. Ma non tutti vedono nero. «Oggi, come nel mese di gennaio, crediamo che un downgrade di un livello non significhi necessariamente che non saremo in grado di pagare il nostro debito», sostiene l’analista Eva Sadovska di Postova Banka. «Anche se la valutazione più bassa potrebbe peggiorare la posizione della Slovacchia sui mercati finanziari internazionali, gli investitori sono molto prudenti e non reagiranno immediatamente alla decisione di Moody’s», ha detto David Dereník di UniCredit Banka.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

ARCHIVIO

pubblicità google