I russi vogliono proseguire nel completamento del ciclotrone di Bratislava

Un investitore russo sarebbe interessato a completare il Centro per il ciclotrone in Slovacchia, secondo quanto annunciato nelle news della Televisione Slovacca (​​STV) di sabato. Il Governo slovacco ha proposto una soluzione del processo di arbitraggio che è stato lanciato nel 2009, che un accordo extra-giudiziale sarebbe più vantaggioso per la Slovacchia rispetto al possibile esito dell’arbitrato. Il Consiglio dei Ministri slovacco aveva discusso il documento in regime di segretezza, e ha annunciato che rilascerà i dettagli quando la parte russa si dichiarerà d’accordo. «Il Governo considera il possibile rischio di una controversia legale rispetto ad un accordo diretto, che farà sì che la Slovacchia non perda la proprietà reale», ha detto la Premier Iveta Radicova (SDKU-DS).

La Slovacchia ha preso la decisione di costruire il Centro per il ciclotrone dall’accettazione del debito russo nel 1996. Un edificio è stato completato, e serve attualmente per la produzione di radiofarmaci e diagnostica del cancro. L’altro padiglione è invece incompleto e sarebbe dovuto servire per la radioterapia e altri scopi medici.

Dopo due anni di mancato finanziamento del progetto, nel 2009 la società Export Technomed, incaricata di consegnare l’opera, ha presentato una denuncia presso la Corte di arbitrato della Camera degli avvocati slovacca.

L’accordo slovacco-russo può essere raggiunto dopo le elezioni generali slovacche e quelle presidenziali russe, entrambe ai primi di marzo.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google