Dzurinda: non permetterò a nessuno di farmi apparire come un ladro

Mikulas Dzurinda, presidente del partito SDKU-DS ha fortemente criticato domenica certe informazioni pubblicate sui media in relazione al dossier Gorila. «Non permetterò a nessuno di fare di me un ladro. Sono stato in politica abbastanza a lungo per capire di cosa si tratta. Sopporterò anche questo colpo sotto la cintura, ma c’è un confine che non permetterò di varcare», ha detto in una conferenza stampa l’ex Premier.

Egli ha in particolare protestato contro l’accusa dell’ex capo del dipartimento operazioni speciali dell’Ufficio per la lotta alla corruzione Jan Rejda, persona che viene citata nel dossier per alcuni incontri avuti con rappresentanti del gruppo finanziario Penta negli anni 2005-2006. Dzurinda ha detto che non riesce a comprendere come sia possibile che i media abbiano dato tanto spazio a «dichiarazioni rese da un poliziotto che viene descritto nel fascicolo come una persona corrotta», dandogli l’occasione «per diffamare me».

Confutando chi dice che avrebbe dovuto agire quando era Primo Ministro nel 2006, egli ha detto che allora «non ricevetti le trascrizioni di nessuna intercettazione, ma a volte ricevevo una relazione conclusiva di qualcosa». Lui ha detto di aver agito in conformità con ciò che la legge gli permetteva di fare.

Dzurinda ha sottolineato che durante il suo Governo, il servizio di intelligence slovacco (SIS) ha ricevuto due volte una approvazioni per portare a compimento questa azione di intercettazione, azione che è stata però annullata dal neo-nominato capo del SIS Jozef Magala quando il partito Smer-DS ha preso il potere a metà 2006. In questo modo, l’ex Premier si chiede «se è vero che nel dicembre 2005 sono state negoziate percentuali e commissioni per SDKU, mi chiedo perché avremmo dovuto permettere di proseguire le intercettazioni per altri sei mesi?».

Dzurinda ha detto che non ha avuto pressioni per farsi da parte dall’interno del partito riguardo alle accuse contenute nel file Gorila, tuttavia ammette che lo scandalo sta causando danni a SDKU-DS. Ha però criticato fortemente il Ministro dell’Interno Daniel Lipsic (Cristiano-Democratici / KDH) per impegnarsi troppo in questo caso invece di stare da parte come dovrebbe fare un politico. «Mi dispiace per alcune affermazioni fatte dal Sig. Lipsic. Mi pare che la sua interferenza nelle indagini non sia appropriata», ha detto Dzurinda.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google