Da quest’anno costi più alti di elettricità per le PMI, dopo la fine della regolamentazione

Le piccole e medie imprese (PMI) vedranno le loro bollette energetiche schizzare notevolmente dopo che è stata rimossa la regolamentazione dei prezzi nel loro settore a inizio anno, ha scritto giovedì il quotidiano economico slovacco Hospodarske Noviny. Tutte e tre le principali imprese di distribuzione della Slovacchia, ha scritto HN, ovvero i distributori regionali ZSE, SSE e VSE, hanno alzato le loro tariffe per le PMI di circa un quinto. Le aziende sanno la colpa all’aumento del 13% annuo nel costo per l’acquisto di energia elettrica sui mercati globali, ma anche al fatto le tariffe regolamentate erano inferiori ai prezzi di mercato.

Secondo il capo dell’autorità di regolamentazione URSO, «la liberalizzazione del mercato e la concorrenza sono sufficienti in questo settore, e non abbiamo alcuna ragione per riprendervi la regolazione dei prezzi».

L’analista Peter Marcan dell’Istituto per la sicurezza energetica ha replicato dicendo che un 20% di aumento è del tutto ingiustificato, e molto più opportuno e accettabile sarebbe un rincaro del 5-10%, dato che i fornitori alternativi di elettricità hanno nel frattempo fatto aumenti più contenuti o addirittura ridotto i prezzi.

(Fonte HN)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.