Bruxelles: progetto di riforma protezione dati personali, previsto il diritto all’oblio

La Commissione Europea sta lavorando alla riforma delle norme sulla protezione dei dati personali, che andranno a sostituire la precedente legge del 1995, quando ancora solo l’1% degli europei era connesso a internet e Google non esisteva. «Con la riforma, la Commissione vuole ristabilire il controllo dei propri dati personali da parte dei singoli individui… e accentuare la responsabilità della società», ha detto in conferenza stampa a Bratislava martedì Pavol Kukucka, del Consiglio di Giustizia UE.

La riforma dovrebbe includere un miglioramento della gestione dei dati con una burocrazia meno oppressiva, e una direttiva nel campo della cooperazione delle autorità. Secondo Kukucka, la nuova normativa dovrebbe anche introdurre il cosiddetto “diritto di essere dimenticati”, per cui, se richiesto, gli utenti internet avrebbero il diritto di vedere rimossi i propri dati personali on-line.

La proposta dovrebbe introdurre una nuova legislazione sulla protezione dei dati unificata per tutti gli stati dell’UE, che la Commissione spera porterà ad un risparmio fino a 2,3 miliardi. Se approvata dal Parlamento Europeo e dal Consiglio d’Europa, la riforma potrebbe entrare in vigore entro due anni.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google