Il Parlamento discute della revoca delle immunità parlamentari per reati minori

La proposta abolizione delle immunità parlamentari per i reati minori è in discussione nella corrente sessione parlamentare, che sarà anche l’ultima prima delle elezioni di marzo. Il leader del partito Libertà e Solidarietà (SaS), Richard Sulik, ha sottolineato come la cancellazione dell’immunità dei parlamentari per alcuni reati era in origine un impegno di tutti i partiti di Governo, e dunque si aspetta che il disegno di legge passi l’esame della camera.

Il leader del partito d’opposizione Smer, Robert Fico, ha dichiarato che il suo partito avrebbe sostenuto la proposta se il disegno di legge veniva presentato in quella che lui chiama una “forma normale”. «Se esce nella proposta una creatività popolar-artistica di certi parlamentari, allora dovremo riconsiderare la nostra posizione», ha spiegato Fico, aggiungendo che non ha ancora visto la nuova forma del disegno di legge emendato dopo il suo passaggio in prima lettura.

L’emendamento alla legge sul procedimento penale per reati minori, che priverebbe i parlamentari dell’immunità di cui godono attualmente, è stato presentata dal Governo di centro-destra e passato in prima lettura a maggio del 2011. La seconda lettura del disegno di legge è stata rinviata più volte a causa del crescente numero di commenti ricevuti dai parlamentari.

Oltre al provvedimento citato. Quest’ultima sessione parlamentare iniziata ieri 31 gennaio include anche una proposta per l’abolizione delle amnistie concesse a Vladimir Meciar nel 1998.

(Fonti Tasr, Sita)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google