SaS: nudi contro l’immunità parlamentare

Nudi contro l’immunità parlamentare: i deputati del partito slovacco liberale Libertà e solidarietà (Sas) hanno manifestato per a Bratislava per l’abolizione di uno dei privilegi goduti dalla classe politica. Sulla foto pubblicata sulla rete sociale Facebook 17 deputati (14 uomini e 3 donne) del partito posano tutti nudi in fila e sorridenti, nascondendo le parti intime con lo striscione con la scritta “Togliamo l’ immunità ai deputati”.

I membri di Libertà e Solidarietà (SaS) si sono ​​spogliati per una campagna a favore dell’abolizione dell’immunità parlamentare. Per dimostrare il loro sostegno alla mozione di abolizione di uno dei privilegi più odiosi della casta politica, hanno fatto questo gesto estremo, coperti però sapientemente da uno striscione con la scritta “spogliamo i deputati della loro immunità”, in vista del voto parlamentare sulla questione che dovrebbe essere fissato oggi. Votando a favore, dicono i rappresentanti di SaS, i membri della coalizione hanno l’ultima possibilità per adempiere a una promessa fatta nel programma comune di governo.

Il partito non è nuovo a mosse di marketing un po’ forti. I cartelloni della loro campagna elettorale 2010, del resto, erano costellati di enormi spermatozoi dai grandi occhioni e riportavano lo slogan “le future generazioni votano SaS”. Il suo leader Richard Sulik è stato ritratto in altri cartelloni nelle vesti di un Superman che salva il Paese, costume che l’uomo politico ha anche avuto il coraggio di indossare a una festa di compleanno un anno fa, avendo cura di imbottirsi a dismisura il “pacco” con un effetto paradossale, immagine poi finita su tutti i media slovacchi.

La nuova campagna viene ora a poche ore dalla pubblicazione su internet, da parte di una fonte anonima, delle presunte trascrizioni degli SMS di Sulik a un uomo d’affari slovacco piuttosto discutibile, Marian Kocner. Il documento, denominato Sasanka (Anemone), pone un po’ di ombre su Sulik e sulle vere finalità del suo partito, lasciando credere che ci possa essere dell’altro che potrebbe venire fuori presto. Che il “nudi contro l’immunità” sia un modo per sviare l’attenzione?

Del resto, è curioso notare come a livello internazionale fa più notizia questa faccenda che non altre ben più gravi. Sui giornali, per esempio, italiani (Repubblica, Corriere grazie all’agenzia Ansa), è arrivata questa bella foto di parlamentari seminudi ma ancora non si è visto nulla del caso Gorilla, nonostante anche l’Economist si sia scomodato a parlarne (vedi altro articolo odierno).

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google