Gli investitori non calano nonostante la crisi e si dirigono nelle regioni svantaggiate

Diversi nuovi investitori potrebbero stabilirsi prossimamente nelle regioni slovacche che hanno un alto tasso di inoccupati, dando lavoro a circa 900 persone, scrive il quotidiano Hospodarske Noviny. «Stiamo trattando con tre società da Belgio, Francia e Germania», ha detto Dany Rottiers, direttore generale del Centro di investimento orientale, la società di consulenza che rappresenta lo Stato nelle trattative con possibili investitori.

Rottiers, sempre senza fare nomi, ha spiegato che stanno dialogando anche con una società nel settore metalmeccanico sulla possibilità di aprire un impianto nella regione di Orava. Due società avrebbero anche già presentato i loro piani di investimento al Ministro dell’Economia, Juraj Miskov.

Gli investitori non hanno perso l’interesse nella Slovacchia, ha detto Rottiers, nonostante la grave crisi del debito che sta facendo traballare l’Eurozona e l’intera Unione Europea. La Slovacchia, dice, ha un ambiente imprenditoriale più vantaggioso per le aziende di quelli di altri paesi dell’UE.

Il direttore esecutivo dell’Alleanza imprenditoriale slovacca (PAS), Robert Kicina, ha detto che un altro fattore incoraggiante per gli investitori stranieri che si rivolgono alla Slovacchia sono gli stimoli agli investimenti messi a disposizione dallo Stato, utilizzati per compensare le carenze del contesto imprenditoriale.

(Fonte HNonline)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.