Fico non è riuscito a formare un nuovo Governo e rassegna il mandato al Presidente

Come ormai largamente previsto negli ultimi giorni, il Primo Ministro Robert Fico, presidente del partito Smer-SD uscito vincente dale elezioni, ha rimesso nelle mani del Presidente Ivan Gasparovic il suo mandato per tentare di costituire una maggioranza di governo. Parlando brevemente dopo l’incontro con il Presidente, Fico ha ditto che la sua idea di creare un Gabinetto forte, stabile e socialmente responsabile, con l’unione di due partiti, non si è realizzata. «Dobbiamo rispettare il risultato delle elezioni, la Slovacchia dovrà affrontare una larga coalizione di Governo» ha detto.

Il Premier in partenza ha confermato che Gasparovic convocherà la sessione parlamentare di apertura per Giovedi 8 luglio, e che il Governo attuale – in linea con la Costituzione – darà le dimissioni subito dopo la fine della sessione. «Oggi durante il Consiglio dei Ministri, ho chiesto a tutti (i Ministri) di preparare tutto quanto necessario al passaggio dei poteri», ha aggiunto Fico.

Smer, che ha vinto le elezioni del 12 giugno col 34,79 per cento del consenso, non è riuscito a creare una coalizione. I partiti del centro-destra SDKU-DS, Libertà e Solidarietà (SaS), KDH e Most-Hid si sono rifiutati di tenere colloqui con Smer, decidendo di puntare tutto su una coalizione a quattro, sotto la candidatura a Premier di Iveta Radicova (SDKU-DS). Fico era stato incaricato di formare un Governo Lunedi scorso, il 14 Giugno, in linea con la tradizione secondo la quale il partito che vince le elezioni politiche deve avere la prima occasione per formare un nuovo Gabinetto.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google