Ardal: non è detto che il declassamento S&P alzi i tassi dei buoni del Tesoro slovacchi

In un’intervista al capo dell’Agenzia di gestione della liquidità e del debito dello Stato (Ardal), Daniel Bytcanek, che il quotidiano Sme ha realizzato dopo il downgrade del Paese da parte di Standard & Poor’s (da A+ ad A), il funzionario ha affermato che la situazione sui mercati finanziari per la Slovacchia era già piuttosto nervosa. Le prossime emissioni di titoli di Stato avranno luogo alla fine di aprile o all’inizio di maggio, a causa delle elezioni di marzo, e sarà necessario che a quel tempo il Paese abbia già un nuovo Governo con un programma di riforme, che soprattutto prevedano la riduzione del deficit di bilancio. In ogni caso, ha affermato il capo di Ardal, non è detto che la Slovacchia dovrà pagare tassi maggiorati per per poter vendere i suoi bonds. Anche se a prima vista potrebbe essere così, Bytcanek ha osservato che, per esempio, la Slovenia ha avuto un rating migliore rispetto alla Slovacchia (oggi è A+), ma deve pagare tassi significativamente più alti.

Un piano realistico per portare il disavanzo di bilancio sotto il 3% nel 2013, ha detto, potrebbe produrre buoni risultati, anche se il rating potrebbe di nuovo migliorare solo in un secondo momento. Secondo Bytcanek, gli investitori terranno conto del carattere ampio della riduzione del rating (ben 9 paesi dell’UE sono stati penalizzati lo scorso venerdì da un taglio delle valutazioni, incluse Italia e Francia) e non collegheranno direttamente la mossa alla situazione slovacca, ma a quella più generale dell’intera Europa.

In realtà, per il momento la decisione di Standard & Poor’s di declassare il rating della Slovacchia non sembra aver prodotto effetti immediati sull’offerta di bond di Stato slovacchi. Nell’asta di titoli del debito di ieri organizzata da Ardal, infatti, sono pervenute offerte tre volte superiori ai titoli disponibili. L’Agenzia di gestione della liquidità e del debito ha venduto buoni del Tesoro a 364 giorni per 294,5 milioni di euro, con tasso d’interesse accettato dell’1,9699% annuo, mentre le offerte hanno raggiunto gli 892,4 milioni di euro totali.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google