Salute: gli europei si sentono giovani fino a 42 anni, vecchi dopo i 64

Gli europei si sentono giovani fino all’età di 42 anni e considerano una persona vecchia dopo la soglia dei 64. È quanto emerge da un’inchiesta di Eurobarometro in occasione dell’Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni, che mostra molte differenze nella percezione dell’età fra le persone di sesso e nazionalità diversi.

Ad esempio c’è una differenza di oltre dieci anni fra gli olandesi che si sentono vecchi a 70 e gli slovacchi che considerano una persona anziana dopo il compimento dei 58 anni. Per i cittadini di Portogallo e Svezia si è giovani solo fino a 37 anni, mentre greci e ciprioti ritengono che si possa considerare giovane una persona fino ai cinquant’anni.

Le donne pongono il limite della vecchiaia a 65 anni, mentre gli uomini a 62.

Oltre il 60%, delle 26 mila persone interpellate dal sondaggio, sostiene che si dovrebbe essere autorizzati a lavorare anche dopo l’età della pensione e un terzo ha dichiarato che intende continuare a lavorare dopo quella data.

(Fonte Asca)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.