Triplicano in otto anni i bambini slovacchi che fumano abitualmente

Il quotidiano Sme in un articolo della scorsa settimana cita il Programma strategico per la salute del Governo slovacco, che indica che ben l’8% dei bambini che frequentano la scuola primaria (tra i 5 e i 9 anni) fumano ogni giorno. Il dato, che risale al 2009, è di quasi tre volte superiore al numero di bambini che ammettevano di fumare abitualmente in un’altra ricerca condotta nel 2001, otto anni prima.

Il documento del Governo specifica che il numero di fumatori nella scuola secondaria ha raggiunto ormai il picco (quasi 1 su quattro) ed è improbabile che possa aumentare ancora di più, ma esistono serie paure che invece aumentino – si pensa a un 9% – gli scolari della scuola primaria che fumano quotidianamente.

Secondo Robert Ochaba dell’Ufficio di sanità pubblica (UVZ), i bambini delle scuole primarie e secondarie che vivono nelle città più grandi sono molto più propensi a fumare rispetto agli altri, in quanto è per loro molto più semplice procurarsi le sigarette. Le statistiche del governo mostrano che i bambini che hanno più probabilità di fumare sono quelli che vivono in città (di oltre 50 mila abitanti) nella parte occidentale del Paese, e i cui genitori hanno basse qualifiche e basso reddito.

(Fonte Sme)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.