Governo rimuove capo dell’agenzia per le privatizzazioni coinvolta nel caso Gorila

Il Consiglio dei Ministri ha rimosso mercoledì Anna Bubenikova dall’incarico di capo del Fondo di Proprietà Nazionale (FNM). Il suo licenziamento era stato chiesto la scorsa settimana dal Ministro dell’Economia Juraj Miskov (SaS) per i gravi sospetti sulla sua gestione, che in base all’ormai famoso dossier “Gorila”, che presumibilmente è stato redatto da intercettazioni dei servizi segreti SIS, ha partecipato alla distribuzione di milioni in tangenti per il partito SDKU-DS per la privatizzazione di aziende di Stato. La Bubenikova aveva etichettato il documento uscito su internet a fine anno come una sciocchezza, ma Miskov ha ritenuto che fosse necessario trarre responsabilità politiche dal caso Gorila. Dopo la richiesta di Miskov, fatta direttamente al Primo Ministro Iveta Radicova con una lettera, il presidente di SDKU Mikulas Dzurinda, che aveva nominato la Bubenikova, ha affermato che l’avrebbe sostenuta e difesa dagli attacchi. Ma nella riunione di mercoledì tutti i Ministri, anche quelli di SDKU, hanno deciso di votare a favore della rimozione della donna dalla sua posizione. Dzurinda ha detto che considera l’attacco alla Bubenikova come parte della imminente campagna elettorale. Oggi i suoi partner hanno fatto pulizia in SDKU, ha detto Dzurinda, e si aspetta che anche loro inizino subito a ripulire anche i loro stessi ranghi, come il caso – che Dzurinda ha volutamente lasciato nel vago – di uno degli stretti collaboratori del Ministro degli Interni (gestito da Daniel Lipsic di KDH).

(Fonte Sita)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.