L’autorità delle telecomunicazioni pubblica i nuovi termini tra operatori e utenti

L’Ufficio per le Telecomunicazioni (TU SR) ha pubblicato a fine dicembre sul suo bollettino ufficiale la nuova autorizzazione generale per la fornitura di reti e servizi di comunicazione, che prevede una più forte protezione dell’utilizzatore finale. Dal 1° gennaio 2012, infatti, i fornitori di servizi di telecomunicazioni sono obbligati a pubblicare le informazioni per gli utenti finali in maniera comprensibile e accessibile, soprattutto sui siti web degli stessi operatori. L’informazione deve essere trasparente, pertinente e aggiornata.

Gli operatori saranno obbligati a pubblicare: a) la definizione del contratto, compresi i periodi di impegno minimo e le procedure di portabilità del numero, b) i prezzi standard con dettagli sui servizi e tutte le componenti del prezzo, c) le procedure di reclamo, d) i servizi al cliente, e) i meccanismi di risoluzione delle controversie, f) i cambiamenti dei termini di utilizzo e accesso ai servizi e alle applicazioni, g) le procedure di misurazione e gestione delle attività volte a prevenire il sovraccarico della rete e l’impatto negativo sulla qualità, h) le informazioni per i disabili, i) le informazioni per gli utenti finali sulla qualità dei servizi e delle misure per l’accesso non discriminatorio delle persone disabili.

Dal 1° aprile 2012 gli Internet provider saranno obbligati a pubblicare informazioni sui dati massimi di download e upload e le informazioni sulle modalità di gestione della rete. Dalla stessa data, gli operatori saranno obbligati a fornire informazioni sulle procedure – adeguate e non discriminatorie – in caso di mancato pagamento delle fatture, e delle informazioni (gratis) per il controllo dei costi per i disabili. Gli operatori devono poi continuare a fornire, senza alcun costo, un livello base di ripartizione suddivisa per voci delle fatture.

(Fonte telecompaper.com)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.