HN: i documenti di Gorila possono essere veri, descrivono le mire di Penta sulla sanità slovacca

Se i documenti del caso di intercettazioni “Gorila” sono originali – e parrebbe essere così dato che molte questioni discusse da Jaroslav Hascak del gruppo finanziario Penta con alcuni politici nel 2006 sono stati nel frattempo divenute fatti – Penta era chiaramente interessata ad acquisire il controllo del sistema sanitario in Slovacchia, ha scritto giovedì il quotidiano Hospodarske Noviny. «Hascak ritiene che sarà molto difficile acquisire il posto di Ministro della Salute nel nuovo Governo, e perciò ha bisogno di [creare] un suo partito», afferma un documento presumibilmente proveniente da prima delle elezioni generali del 2006.

Hascak avrebbe selezionato sei candidati per il posto di Ministro della Salute prima delle elezioni, ma poi ha abbandonato l’idea di creare un suo partito a causa della mancanza di tempo. Hascak incontrò anche il futuro Primo Ministro Robert Fico (Smer-SD), scrivendo per lui il nome del suo candidato a Ministro della Salute su un pezzo di carta. Fico gli mandò in seguito un messaggio tramite il suo segretario personale Frantisek Hatar, affermando di aver fatto alcune ricerche e di non avuto obiezioni a quella persona. Gorila non rivela il nome della persona proposta da Hascak. Dopo le elezioni il posto era occupato da Ivan Valentovic (Smer-SD), che verbalmente potrebbe aver parlato contro gli interessi dei gruppi finanziari, ma ha in contemporanea promosso la dismissione di circa la metà degli ospedali del Paese. Questo era in linea con l’idea di Hascak di chiudere un terzo degli ospedali, secondo i documenti delle intercettazioni.

Gorilla indica anche che un certo numero di parlamentari erano sul libro paga di Penta prima delle elezioni del 2006. I cablogrammi trapelati dall’Ambasciata degli Stati Uniti a Bratislava pubblicati da Wikileaks portano anche a questa deduzione. Un cablo dell’Ambasciata parlava della cifra di due milioni di corone slovacche (circa 66.000 euro) pagata individualmente da Penta a un numero non identificato di parlamentari indipendenti, per l’approvazione della riforma sanitaria.

Penta controlla al momento l’assicuratore sanitario Dovera, le reti di cliniche ProCare e Pro Sanus, la catena farmaceutica Dr. Max, i laboratori Alpha Medical, e una rete di ospedali nella Slovacchia orientale.

Persone legate a Penta hanno inoltre ottenuto posti di rilievo in enti gestiti dal Ministero della Salute da quando è ministro i cristiano democratico (KDH) Ivan Uhliarik, nel 2010. Tra di loro, il direttore dell’assicuratore sanitario di  Stato, Vseobecna zdravotna poistovna (VsZP), Marian Faktor, ex capo di Dovera; il capo dell’Ufficio di vigilanza sulla sanità, Jan Gajdos; il direttore del dipartimento politiche dei farmaci del Ministero, Michaela Cesnakova; il direttore del dipartimento categorizzazione dei farmaci del Ministero, Matus Tekel, e il direttore IT del Ministero, Peter Kazik.

(Fonte HN)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google