Ex agente conferma le informazioni pubblicate del caso “Gorila”

Un ex funzionario di Polizia ha confermato che alcune informazioni contenute nel documento trapelato col nome in codice Gorila, che sarebbe stato predisposto dal Servizio informazioni slovacco (SIS), l’agenzia di intelligence del Paese, sono corrette. Il documento riguarda un’inchiesta sulla presunta influenza del gruppo finanziario Penta sui politici slovacchi nel 2005 e 2006. I suoi contenuti sono emerse sui media slovacchi nelle scorse settimane, a tre mesi dalle elezioni parlamentari anticipate che si svolgeranno in Slovacchia il 10 marzo.

Jan Rejda, ex capo del reparto speciale dell’Ufficio per la lotta contro la corruzione, ha detto che è stato in un appartamento intercettato in via Vazovova a Bratislava, dove ha incontrato Zoltan Varga, un uomo collegato a Penta, ha scritto il quotidiano Sme. Rejda e Varga erano ex colleghi. Senza negare direttamente di aver potuto dare alcune informazioni a Varga, Rejda ha negato di aver ricevuto soldi per questo. Secondo lui, le notizie pubblicate danneggiano la sua reputazione, scrive Sme.

Nel frattempo, i liberali di SaS, attraverso il Ministro dell’Economia Juraj Miskov, hanno fatto la loro prima mossa nel caso, presentando una richiesta di punire le persone presenti nel documento Gorila. Miskov ha detto che il partito aveva inviato una lettera al Primo Ministro Iveta Radicova chiedendo di rimuovere Anna Bubenikova, un candidato SDKU, dal suo posto di presidente del Fondo di Proprietà Nazionale (FNM). La Bubenikova risulterebbe nei documenti trapelati fungere da intermediario per conto di Penta nel 2005-2006.

E intanto il leder del maggior partito di opposizione Smer, Robert Fico, si difende dalle insinuazioni dei documenti, nei quali risulta un suo incontro con l’inviato di Penta. L’ex Premier Fico ha citato due esempi della sua gestione del Governo post-2006 in cui Penta non è stata beneficiata. I due casi sarebbero l’arresto voluto da Fico del processo di privatizzazione dell’Aeroporto di Bratislava, che altrimenti sarebbe probabilmente finito nelle mani del gruppo finanziario, e la novità legislativa approvata per bloccare gli utili degli assicuratori sanitari – settore in cui Penta aveva un grosso interesse – proibendo alle aziende attive nel settore assicurativo sulla salute di portar fuori dalla società i profitti, che andavano reinvestiti internamente.

(Fonte Sme, Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google