I rappresentanti della cultura chiedono alla Premier di dimettere il Ministro Krajcer

I rappresentanti delle comunità culturale slovacca hanno inviato ieri una lettera al Premier Iveta Radicova chiedendole di licenziare il Ministro della Cultura Daniel Krajcer (Libertà e Solidarietà / SaS). La ragione, secondo l’ideatore dell’iniziativa Zora Jaurova, è che se il suo mandato continua fino alle elezioni anticipate nel marzo 2012, Krajcer avrà tempo sufficiente per prendere decisioni altre decisioni irresponsabili che porteranno a un’ulteriore devastazione della cultura in Slovacchia.

I firmatari criticano Krajcer, tra le altre cose, per la non trasparenza della gara d’appalto fallita per un nuovo locatario dell’una volta mitico V-club di Bratislava. Ma Krajcer è anche criticato per la sua recente decisione di annunciare – senza alcuna discussione pubblica e tra gli esperti del settore – di trasformare l’esistente Museo privato d’Arte Moderna Danubiana di Cunovo in un Museo Nazionale di Arte Moderna di proprietà statale. I firmatari chiedono che l’associazione Danubiana – Centro slovacco di Arti Visive (finanziata dal Museo Danubiana con il Ministero della Cultura) sia cancellata, e che le risorse stanziate per il Museo nazionale siano utilizzate per un progetto simile già in corso nel centro di Bratislava.

Entrambe le circostanze, recita la lettera, «sono un esempio di come il Ministro Krajcer non sa capace di comunicare con gli esperti e le sue decisioni siano prese a porte chiuse con un piccolo gruppo di consiglieri irrilevanti».

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.