Se gli zuccheri nel sangue sono troppi la pelle invecchia

È tempo di vacanze e forse la notizia non farà piacere a molti, ma sembra proprio che i dolci, a causa del loro contenuto di zuccheri, facciano sembrare più vecchi. A seconda della quantità di zuccheri nel sangue, la pelle subirebbe un invecchiamento precoce facendoci apparire fino a 2 anni più vecchi. Ad affermarlo è una ricerca olandese dell’Università di Leiden, pubblicata da New scientist.

569 volontari sani sono stati divisi in tre gruppi distinti in base alla concentrazione di glucosio nel sangue dopo il pasto. Pertanto la suddivisione ha rispettato i parametri di bassa, media e alta concentrazione. Contemporaneamente, i ricercatori hanno coinvolto 33 soggetti affetti da diabete, quindi con una concentrazione di glucosio molto più alta. A questo punto i risultati dello studio si basano sulla percezione di vecchiaia formulata da 60 persone esterne alla ricerca. Quest’ultime hanno infatti visionato le foto dei volontari esprimendo la loro valutazione sull’età delle persone in foto. Così quelli segnalati come più vecchi avevano i livelli di glucosio più alti.

Il confronto tra i volontari con concentrazioni di glucosio più basse e i diabetici ha consentito di rilevare una differenza che arriva fino ai 19 mesi. Confrontando invece i volontari sani con livelli più alti di glucosio con quelli con i livelli più bassi, la differenza arriva ad un anno.

David Gunn, che ha coordinato la ricerca, ha spiegato che per ogni 0,18 grammi di aumento di glucosio per litro di sangue corrisponde una differenza di età percepita di 5 mesi.

(Fonte vitadidonna.org)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.